Temporanea mente

Ecco il booktrailer di “Un Uomo Temporaneo“, il mio nuovo romanzo. Anzi, il dietro le quinte di un booktrailer. Per farne uno vero servono professionisti, mezzi, soldi, set, camere, tempo. Io avevo solo l’ultimo. Dunque un vero e proprio video per promuovere il libro, questo, non è, c’è il backstage, il dietro le quinte di quel video, quello che avrei fatto se avessi avuto soldi e tutto il resto. Tuttavia dentro c’è l’esprit di questa vigilia di lancio del romanzo, e forse anche l’atmosfera con cui è venuto alla luce negli anni.

E’ un nuovo pezzo del mio percorso artistico che nasce ufficialmente il 21 aprile prossimo, che credo sia martedì, e diventa finalmente pubblico con formato, veste grafica e titolo. Una storia come sono sempre più io: anarchica e visionaria. Ma anche romantica. Non c’è niente di falso nella vicenda di Gregorio. Al contrario, sembra più vera della verità. Almeno a me…

I ringraziamenti e le dediche sono già dentro il video, non voglio ripetermi. Ma grazie a tutti voi che lo leggerete, questo voglio dirlo. Grazie, e buona lettura.

Share Button

29 thoughts on “Temporanea mente

  1. Ho letto adesso che la presentazione a Roma c’è stata il 14 e l’ho persa. Pensi di tornare? Perché, se sì, mi fa piacere esserci.
    Ciao

  2. bello il non-book trailer, in bocca al lupo ,domani sarà acquistato,e subito letto..mi interessa molto l’argomento.

  3. Simone perché proprio il 21 aprile? Ha un significato particolare?
    Sicuramente lo acquisterò e leggerò.
    Grazie e.. buon tutto.

    • La data e’ stata scelta dall’editore, claudio, perche il tema del romanzo e’ il lavoro e si voleva essere certamente in libreria per il primo di maggio

  4. Sono subito andata a curiosare su IBS e mi sembra una lettura molto interessante…ovviamente già prenotato…in bocca al lupo!

  5. In bocca al lupo per il “parto”, dalla prima impressione questo libro mi sembra molto centrato e infatti lo comprerò subito, ma lo leggerò dopo aver finito “Guerra e pace”, a meno di non pendermi una pausa dal suddetto mattoncino. 🙂

  6. Il NON-booktrailer mi è piaciuto molto… La scelta della musica è perfetta. Allegra ma non troppo. Il soggetto principale, seppur refrattario, si è poi adattato benone al “ruolo”… E poi mostrarsi appena svegli ancora prima di aver bevuto il caffè, è geniale! Nemmeno Fabio Volo o chissà…Baricco? No, Baricco non credo proprio… Autoironia, gioco ma sopra ogni cosa, concretezza. Mi commuovo perché vedo un “uomo” che pare un bambino quando sgrana gli occhi verso la telecamera e narra la sua storia perché “ci crede”, la “sente”, direbbe qualcuno…E’ impossibile, secondo me, non-fidarsi, non emozionarsi. Ma poi mi rendo conto che non è per tutti è così: bisogna avere la capacità di “guardare e ascoltare le cose sospendendo il giudizio o, peggio ancora, il pregiudizio. Con la semplicità, la “tabula rasa” della mente di un bambino…Ho quindi nascosto le mie lacrime e non perché mi vergognassi ma per il semplice fatto che riguardano la mia parte intima, nascosta, privata e, probabilmente non-condivisibile…In attesa di immergermi nella lettura e di condividere solo con chi volesse o avesse la voglia di intraprendere un viaggio “anarchico, visionario ma profondamente vero”. grazie quindi a Simone e a Giuliana… 🙂 Ciao!

  7. Convincente il tuo NON book trailer, penso che leggerò il libro.
    Faccio il tifo per Gregorio !

  8. Ciao simone
    Oggi ero in libreria e ho visto questo libro del national geographic:
    Joshua slocum
    Sottotitolo (tradotto dal tedesco) solo viaggiare e’ vivere.
    Una biografia
    Autore geoffrey wolff

    Mi e’ venuto in mentre che in una tua puntata della trasmissione su raitre avevi citato un pezzo di un libro su slocum con una frase che mi ha colpito tantissimo e a cui penso spesso anche dopo parecchio tempo averla sentita.

    La frase era piu o meno cosi: in quanto a navigare non aveva bisogno del parere degli altri, sapeva del suo.

    Ecco la frase non era sicuramente cosi. Era diversa pero c’era un qcosa in quella frase che mi ha colpito con emozioni particolari che mi ricordo ancora adesso.

    Sai dirmi per favore se era proprio questo il libro che citavi?

    Oggi non ho potuto fare a meno di comprarlo. Tra 10 minuti inizio a leggerlo.

    Sono contento che tra poco esca il tuo nuovo libro. Lo leggero subito dopo questa biografia di slocum

    Ciao
    Marco

    • Che bello Marco! Lo comprero. La frase ‘avevo ascoltato poche opinioni degli altri, perche in faccende riguardanti il mare avevo diritto alle mie opinioni’. E’ tratta da ‘Solo intorno al mondo’. Buona lettura!

      • Grazie simone per avermi rimandato quella frase.
        ecco: ‘avevo ascoltato poche opinioni degli altri, perche in faccende riguardanti il mare avevo diritto alle mie opinioni’

        in questa frase quando leggo la parola mare penso a tante altre cose (io che di mare so poco). penso alla vita, ai miei progetti, alle mie lotte contro le mie paure…


        Beh, quindi non e’ lo stesso libro. Pero questa biografia che ho iniziato a leggere ieri sera si preannuncia anche lei interessante e affascinante.

        Buona giornata
        Marco

  9. Di Gregorio famoso c’è n’è già uno, ed è il Samsa di Kafka della Metamorfosi. Questa è la sua rivincita 🙂

    • Marco ciao. Gregor e la sua metamorfosi sono il motivo di quel nome…

  10. molto bello il titolo e l’immagine di copertina….sembra un film. Lo compreremo !!

  11. Simone ti confesso che……l’avrei comprato anche senza il booktrailer ma apprezzo lo sforzo. Ciao

  12. Gli unici autori di cui compro i libri cartacei e non ebook siete tu e Andrea De Carlo. Quelli che sento presenti e presenze.

  13. In bocca al lupo!

    Esce anche ebook?

    Difficile per me trovarlo altrimenti a Taiwan…

    Ciao
    David

Comments are closed.