Comprare dune

Qui Mediterranea era a Elafonissos

Comprare delle dune (Chia, in Sardegna) grazie alle donazioni degli amanti del mare e del Mediterraneo. E per renderle disponibili a tutti, senza che vengano privatizzate o rese merce. Che meravigliosa iniziativa! (ecco la notizia: https://www.repubblica.it/…/sardegna_ambientalisti_compran…/)

Aderisco anima e corpo, dono denaro ma soprattutto invito chiunque segua il mio lavoro, le mie idee sui miei libri, sul Fatto Quotidiano, e qui sul web, sui social, a fare altrettanto. Il Mediterraneo ha un grande nemico, che non sono gli speculatori, i palazzinari, gli inquinatori. L’uomo è anche orrendo e distruttore, non è solo buono, e quelli stanno solo facendo il proprio lavoro, come lo squalo bianco o il lupo, neppure loro sono cattivi, fanno solo il lavoro per cui sono nati.
Il nemico del Mediterraneo è l’indifferenza, il poco amore, l’incuria di tutti noi.

Tenerci, a una cosa importante, significa operare, esserci, seguire, partecipare, fare qualcosa in prima persona. Io con Progetto Mediterranea sto facendo questo, da cinque anni. E con gli amici di Progetto Mediterranea ho occupato simbolicamente la spiaggia di Elafonissos nel 2014 per motivi analoghi; abbiamo occupato simbolicamente l’isola di Meganissi, sempre nel 2014, affiggendo lo striscione “This Island is Ours” per lo stesso bisogno di manifestare cura e sostegno contro chi voleva privatizzarli e speculare.

E ora sostengo questa iniziativa delle dune di Chia, dunque. E invito chiunque a fare altrettanto.

Questo mare è mio, è tuo, è di tutti noi.
Questo mare non si tocca.

 

Share Button