Oggi

Esce oggi. Si intitola “Rapsodia mediterranea“, Mondadori.
Spero che questo libro navighi lontano, vada dove vuole, dove può, col suo vento, col suo passo, col suo stile.
Per me, già così, già adesso, si chiude un cerchio importante.
Per voi l’incipit.
Buona lettura a tutti.

“Milano, 11 novembre 2013. Mi sto sedendo al bancone di un ristorante con una giornalista. Ho nell’animo la spossata concentrazione di una qualunque giornata milanese di novembre. Fuori pioviggina, è brutto tempo da giorni in tutto il paese per il passaggio di una forte depressione atlantica. Saranno le tredici e trenta. Quando il telefono squilla e leggo il nome sullo schermo ho un tonfo al cuore. Faccio segno alla giornalista di scusarmi e mentre rispondo, di scatto mi alzo in piedi.«La stiamo perdendo, Simò…»Mi congedo, non ricordo più neppure se raccontando quel che sta accadendo o inventando una scusa più semplice. Pochi istanti dopo sto correndo sotto la pioggia per corso Garibaldi, verso il metrò, poi verso la biglietteria della Stazione Centrale. Quando salgo sul treno giacca e pantaloni di velluto verde sono già fradici, lo stesso per le scarpe. Si asciugheranno solo molti giorni dopo. Mi aspettano cinque o sei ore di treno per raggiungere il porto di San Benedetto del Tronto, dove la barca sta affondando.”
È l’incipit di “Rapsodia mediterranea” (Mondadori), che esce oggi in tutte le librerie italiane. Che il vento soffi bene sulle sue vele.Buona lettura.

Share Button

6 thoughts on “Oggi

  1. Ciao Simone, era tanto che non passavo di qua.
    Mi ricordo bene quel giorno perché nei tuoi post di Facebook traspariva tutta la tua preoccupazione e ansia per Mediterranea e mi ricordo bene anche la solidarietà che ci fu subito dopo.
    Sarà sempre un piacere leggerti ciao Simone e sempre buon vento
    Laura Z.

  2. l’ho comprato in versione ebook su kobo e ho cominciato a leggerlo; è avvincente e coinvolgente, quando si comincia a leggerlo non ci si staccherebbe mai, peccato che in questo periodo abbia poco tempo per leggere, ma riesco comunque a trovare un pò di tempo ogni giorno per leggere almeno qualche pagina

  3. Mi ricordo benissimo quel giorno e mi dispiace che sia accaduto nella mia città.
    E’ un peccato! Ma da marinaio saprai certamente , di questi luoghi, ricordare non solo questo.
    Io invece ricordo che trovasti il modo ……in poco tempo…e tutto ripartì !
    Il fatto è che quando combattiamo con ogni cellula per le nostre passioni, non può che andare bene. Non c’è altra via che il bene.
    Certo, le passioni consumano, direi che si pagano proprio così, con l’attenzione costante, la cura, la preoccupazione……
    Ma, comandante, senza coltivarle, la vita assomiglierebbe tanto alla morte e leggere te me lo ricorda ogni-santo-giorno.
    Dunque, corro in libreria….sono davvero curiosa !!!!!!!
    Congratulazioni per questo nuovo lavoro. E grazie. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.