Su “Il Cambiamento”

«Io non faccio del male a nessuno. Non sono affatto un estremista. Cerco solo di darmi delle regole prima che me le dia qualcun altro. Io nel meccanismo del potere ci vivevo, e l’ho trovato scontato, ripetitivo, banale. Ho preferito perdere quel po’ di potere che avevo per vivere secondo regole mie. Questo non può essere definito estremismo, semmai consapevolezza»

Bella e lunga intervista a “Il Cambiamento” sulle mie scelte e sui miei progetti raccontati nel libro “Rapsodia mediterranea” (Mondadori). Il Cambiamento è una delle poche riviste online che insegnano, fanno riflettere, informano.

Grazie a Paolo Ermani.

Share Button

4 thoughts on “Su “Il Cambiamento”

  1. Volevo ringraziarti di cuore per questa tua frase.
    “La cosa più tragica che si possa dire di sé, come fosse una pietra tombale sui discorsi, è: “Io sono fatto così”. Ecco, quella è una cosa che mi intristisce. Ogni volta che mi viene di pensarla dico subito: “No, su questo voglio cambiare subito”».”

    Mi da stimolo, mi fa sentire che bisogna cambiare, sperimentare, evolversi sempre.
    L’ho pensato spesso e detto troppe volte “Io sono fatto così” , come giustificazione e per pigrizia, addirittura per orgoglio, scambiandolo per coerenza
    Vorrei non dirlo più.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.