“Rapsodia mediterranea” su Canale 5

Rapsodia mediterranea” in televisione, a Canale 5 – “La Lettura”.

Dedicare un solo minuto a ogni libro è una pratica ormai in voga in televisione. È davvero poco per raccontare una storia, figuriamoci un’epopea. Figuriamoci decenni di storia d’amore col mare.
Ma ci ho provato. Giudicate voi

Buona visione.

Siamo passati anche su Canale 5. "Rapsodia mediterranea" e la ricerca di un nuovo modello di vita.

Posted by Simone Perotti on Friday, January 31, 2020
link a Canale 5 via facebook
Share Button

8 thoughts on ““Rapsodia mediterranea” su Canale 5

  1. Devo lasciare un ringraziamento (non proprio tempestivo) a Simone Perotti per “Adesso basta”, che lessi circa 10 anni fa e che ha costituito uno dei tanti stimoli al cambiamento e soprattutto ad accrescere il mio grado di consapevolezza verso la realtà e soprattutto verso me stesso. Ovviamente ho letto anche Avanti tutta.
    E’ anche grazie a quelle letture che qualche mese fa ho deciso di lasciare il lavoro in anticipo per occuparmi di cose, gratuite, che mi interessano davvero, alcune delle quali, spero, saranno utili anche ad altri.
    Certo io ho rischiato poco perchè sembra che una pensione la prenderò, anche abbastanza presto, ma lasciate che in fondo io mi consideri un “adessobastista”, sia pure un po’ timido e tardivo.
    Leggerò anche Rapsodia, prima o poi….. grazie ancora Perotti,
    Stefano

    • Aahahaha, allora fra dieci anni fammi sapere se ti è piaciuto Rapsodia…
      Scherzi a parte, grazie mille, sono sempre onorato di ricevere questi messaggi. Mi fanno enormemente piacere, servono ad andare avanti nei momenti bui.
      ciao!

  2. Circumnavigare le coste del Mediterraneo? Forse il giornalista ha imparato la lingua a scuola per corrispondenza: che tristezza.
    Comunque sia, Roger, come si dice in gergo aereonautico retro’, messaggio trasmesso e ricevuto.
    Ciao

    • In effetti si usa per dire che si gira tutto intorno a qualcosa. Però etimologicamente non così sbagliato. Del resto è talmente un unicum il Mediterraneo che un verbo equipollente ed esatto non c’è.

      • Bah, continuo a “navigare” la vita controcorrente lasciando ad altri circumnavigare in linearità ognuno verso i propri obiettivi.

  3. certo due minuti scarsi sono pochi per descrivere un libro, ma tu e il presentatore ci siete riusciti abba stanza bene; siete stati bravi

  4. Questo è il libro migliore che ho letto tra quelli che hai scritto (e che ho letto. Parecchi ma non tutti). Di solito li prendo in prestito alla biblioteca ma questo voglio leggerlo e rileggerlo ancora. Potrei sottolinearlo tutto. Quindi lo comprerò per avere tutto il tempo di rileggerlo con calma. È denso di idee, di spunti, di affinità e sensazioni che poco riesco a trovare intorno e condividere… è una consolazione, un’ispirazione.
    Vorrei che anche i miei figli lo leggessero un giorno. Migranti e in qualche modo anche loro figli del Mediterraneo. Grazie.
    Antonella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.