“Chiedi alla Polvere” – Album

CHIEDI ALLA POLVERE” è un album musicale, composto da otto canzoni, nato dalla collaborazione tra Simone Perotti e Marcello Ferrero, che tra 2022 e 2023 hanno composto insieme musiche e parole scambiandosi file audio e di testo tra la Toscana, l’isola greca di Citera e Milano, dove l’album è stato anche missato e masterizzato. Con l’arrivo di Stefano Mattozzi alla batteria e alle percussioni, il gruppo nasce e assume la sua denominazione “Zone Franche“.

Il titolo dell’album è un tributo diretto all’omonimo romanzo di John Fante, e metaforicamente a tutti coloro che tentano la via dell’arte, in ogni disciplina creativa. Il loro percorso è lungo, difficile, pieno di scoramento e paura. Assai speso, poi, non trova riscontro in un pubblico paziente e attento, né ha riconoscimenti proporzionati alla passione e al trasporto che l’hanno contraddistinto. Ma è il più bello e ricco che un uomo possa intraprendere.



Questo disco è dedicato a tutti quelli che non si sentono a casa, disadattati, dislocati, deportati in un mondo storto, ingiusto, in cui l’individuo tende a essere considerato solo un esecutore automatico di rituali privi di legame col suo cuore e con la sua anima.

Le canzoni e l’intero progetto dell’album sono dunque idealmente rivolti a coloro che stanno cercando uno spazio per la propria spiritualità, per i propri pensieri, per il proprio corpo. Da soli e in relazione con gli altri. Per questo, il teatro naturale della vita di questo album, dei suoi creatori e di tutti gli ascoltatori, non può che essere il mare. Segnatamente, il Mediterraneo.

 


 

TITOLI DELLE CANZONI E TEMI DELL’ALBUM:

1. – DI NUOVO INSIEME A ME (4’.19”): Un uomo è fuggito molto tempo fa dalla casa dov’era nato. Ancora ragazzo, si è lanciato per il mondo alla ricerca di sé e del senso della sua vita. Un giorno però, dopo infinite miglia per mare e chilometri sulla terraferma, torna dove era partito. Bussa alla porta della sua stessa casa, incontra se stesso, l’uomo che invece di partire è rimasto lì a vivere la vita che lui aveva voluto cambiare. I due uomini si guardano. Si siedono al tavolo della loro comune identità. Bevono, fumano, chiedono uno all’altro che vita hanno mancato alla ricerca della propria.

2. – È TARDI (3’36”): Un dialogo con La Vita, che non è mai tenera con chi giunge in ritardo all’appuntamento con la propria storia.

3. – COLOMBO (4’23”): Il grande marinaio, un mattino, osserva la vela, ascolta il suo schioccare nel vento, e improvvisamente capisce che l’impresa, il viaggio, sono conclusi. Deve dunque accostare e volgere la prua verso dove è partito. In quel momento, forse, sorgono in lui le domande senza risposte dell’impresa della sua vita.

4. – IN FONDO ALLE PAROLE (4’14”): Le parole che non vengono dette. L’uomo che dovrebbe farle uscire dal suo cuore non le trova più, non sa formularle per se stesso, e dunque non le può usare con la donna che ama… Ma “C’era una volta un ragazzo che…”

5. – NIENTE DI VERO (5’45”): un j’accuse, inevitabile in questa epoca, verso chi parla di cose che non è, che non sente, non vive. E che dunque non farà mai. Solo che qualcuno che ascolta potrebbe crederci…

6. – PARTO (3’44”): Una partenza, improvvisa, gioiosa e salvifica. Ma non per allontanarsi da una donna o da una storia o da una città… Semmai, per lasciare per sempre il tentativo inutile e faticoso di essere qualcuno che non si è. Invece che se stessi.

7. – SCRIVERE (4’22”): La composizione, l’atto creativo, la scrittura come metafora artistica. Creare per resistere al peso insostenibile della realtà e della vita. “Erano queste le parole?”

8. – SOLO PER UN ATTIMO (4’06”): Il Mediterraneo, il grande, ultimo nascondiglio per chi vuole provare a sopravvivere. E a rimanere un essere umano.  “Vieni con me…!”

QUI i testi integrali di tutte le canzoni.



QUESTO ALBUM:

Data di uscita:
2 marzo 2023

Il gruppo:
Marcello Ferrero (musiche, voce, chitarra, baglamas, basso, armonica, melodica)
Stefano Mattozzi (batteria, percussioni)
Simone Perotti (testi e voce recitante)

Musicisti che hanno collaborato:
Marco Rossi: piano e tastiere in “In fondo alle parole”, “Scrivere”
Ivan Padovani: tromba in “Niente di vero”
Marco Filatori: voce recitante in “Niente di Vero”

Missaggio e Masterizzazione:
Alessandro Cacco (Umbriel Studio), per “In fondo alle parole”, “Scrivere”, “Niente di vero”, “E’ tardi”, “Colombo”
Emyk, per “Di nuovo insieme a me”, “Parto”, “Solo per un attimo”

Registrazione batteria: Production Music Studios – Angelo Loffredi

Grafica copertina e icone piattaforme: Lavinia Cozza

Foto del Gruppo: Barbara Rizzato

Produzione: Zone Franche Musica

Share Button