Incontri per mare

La scrittrice Ersi Sotiropoulos

Avviso ai naviganti: se siete in Grecia a settembre e amate la cultura passate per Atene. Potrete seguire un imponente programma di incontri e dibattiti, e se siete fortunati farvi accogliere su Mediterranea, che sarà ormeggiata al Marina Kea, in pieno centro, e ospiterà alcuni dei massimi esponenti della cultura greca. Non solo. Il 16 settembre giornata culturale fitta di avvenimenti. Dalle 13.00 in avanti, presso l’Istituto Italiano di Cultura, conferenza stampa e due convegni su Quale Nuovo Umanesimo dopo quest’epoca di tragica transizione e sui racconti e gli scrittori del Mediterraneo ai tempi della crisi.

Salpata il 17 maggio scorso da San Benedetto del Tronto, come sapete, Mediterranea ha già percorso 2000 miglia tra Adriatico, Ionio, Peloponneso, Cicladi, diramando 14 comunicati, occupando due isole, svolgendo ricerche oceanografiche, facendo decine di prelievi di plancton, incontrando persone, avvistando creature marine, vivendo e scoprendo un Mediterraneo che lascia senza fiato e fa riflettere. Il 30 agosto approderà ad Atene, dopo quasi quattro mesi di navigazione, e lì darà il via, per quasi trenta giorni, a un intenso programma di eventi e incontri culturali. Gli esponenti della comunità culturale ellenica hanno risposto con entusiasmo al nostro invito per incontrarci e discutere, cercare, ascoltarci vicendevolmente sulle idee attuali e necessarie per fronteggiare la crisi della nostra epoca. Poi il 27 settembre Mediterranea salperà ancora, per raggiungere Istanbul a dicembre, dopo l’Eubea, le Sporadi, la Calcidica, la Macedonia, Thassos, i Dardanelli, Il Mar di Marmara, fin dentro il Bosforo.

Non sono stupito di questa adesione greca. Il dialogo non l’hanno forse inventato loro? L’entusiasmo della risposta che abbiamo ricevuto da tante parti del mondo culturale ellenico rivela però qualcosa in più: apertura, accoglienza e, soprattutto, totale assenza di provincialismo. Nessuno ci ha chiesto “chi siete?” “chi vi manda?”. Hanno letto il nostro progetto. Lo hanno condiviso. Insomma, gli siamo piaciuti. Mi chiedo cosa accadrà quando torneremo in Italia. Avremo la stessa risposta? Vedremo. Certo, ci farà bene incontrare queste belle teste. Siamo partiti per capire, conoscere, ascoltare, perché non farlo ci sarebbe sembrato un crimine contro la libertà, l’intelletto, la curiosità. Vedere che tutto si compie gonfia il cuore di gratitudine e di orgoglio.

Tra le personalità che saliranno a bordo dell’imbarcazione e con cui dialogheremo, ci saranno, tra gli altri, gli scrittori Petros Markaris, Nanos Valaoritis, Ersi Sotiropoulos, Ioanna Karistiani, Thanassis Valtinos; Antonio Ferrari, editorialista del Corriere della Sera, Kostas Koutsourelis, poeta e traduttore di opere del Rinascimento italiano, Maurizio De Rosa, saggista e traduttore di letteratura greca moderna e contemporanea. E ancora, Telemaco Chytiris, poeta, già ministro della Cultura in Grecia, l’attrice Giota Festa, lo storico e critico d’arte Nikos Moschonas, Panagiotis Makris, vice-presidente della Hellenic Foundation of Culture. Se volete saperne di più, andate qui.

Share Button

6 thoughts on “Incontri per mare

  1. Vi ho pensato stasera mentre “viaggiavo” ammirando la suggestiva festa della Stella Maris, protettrice di pescatori e marinai. I lumini colorati in mare, le canoe con le fiaccole che danzavano, la luna piena, che stasera pareva sorridere timidamente…il mare, potente ma docile…(purtroppo la maggior parte dei presenti era impegnata a scattar foto per vivere questa magia in differita :)così ho la presunzione di essermela goduta quasi tutta io). Buona “pesca” ragazzi! rossella da camogli (ex da lodi ;))

  2. Verranno prodotti e divulgati degli abstract, o, meglio, i proceeding degli incontri in programma? Ad uso e piacere di chi non potrà esserci ma è curioso di sapere?? “Tragica transizione” allittera un pò…e non è proprio la stessa cosa di “tragica decadenza” come riportato sul sito…;-), la transizione è una sorta di passaggio lineare ad altro, che si spera migliore, la decadenza invece anticipa la rinascita ma dopo essere, tumultuosamente e in modo un pò barocco, sprofondati. In ogni caso, però, un andare oltre… Complimenti per il programma.

    • certo claudia. ci saranno video, sintesi, articoli, report, commenti. Transizione può essere dolce, positiva, tragica… in questo caso, stante la transizione dalla civiltà alla decadenza, è tragica. ciao.

  3. Grazie mille capitano 😉
    Goditi mare e vento anche per chi ancora rimane a terra !!
    BUON VENTO A TUTTI VOI !!

    • ciao fabrizio. sì è quello… altri simone perotti erano stati più lesti di me nel prendere il dominio col nome per esteso… 🙂

Comments are closed.